Il secondo matrimonio di Elton John!

Nell’attesa del prossimo matrimonio che colpisca l’opinione pubblica, che ci faccia sognare e che renda una città impraticabile perché asserragliata da giornalisti e fan pronti a farsi  immortalare in uno scatto con i propri beniamini, occupiamoci del matrimonio appena celebrato nel dicembre 2014.
E che matrimonio oserei dire“………… parliamo del famosissimo artista Elton John e del meno noto consorte David Furnish. Meno noto si fa per dire, inquanto, rispetto alla popolarità del cantante si perde in un abisso, ma nel mondo del cinema il produttore e filmaker canadese è molto conosciuto e temuto, dicono sia veramente terribile lavorare con lui.

Gli sposi felici

Gli sposi felici

La cerimonia celebrata il 21 dicembre 2014, all’indomani della legalizzazione del matrimonio gay nel Regno Unito, si è tenuta nella dimora di Windsor nel giorno del loro nono anniversario di unione civile. I due, infatti erano già convolati a nozze nel 2005, ma grazie all’avvento della notizia hanno sentito l’esigenza di pronunciare nuovamente il si. I novelli sposi hanno dichiarato che il gesto di risposarsi non è sono una scelta d’amore, ma anche un dovere per assicurarsi che tutti sappiano quanto il matrimonio sia importante per tutti i gay.

Rispetto alla prima cerimonia di nove anni fa, con più di 300 inviatati, fiori ovunque, vip da tutto il mondo, quella avvenuta pochi giorni fa è stata meno sfarzosa, il si è stato pronunciato davanti ai figli, che durante le promesse hanno portato gli anelli, e fra una cinquantina di inviatati intimi, fra cui David Beckham e la mondanissima ex Spice Girl Victoria, sempre pronta a farsi immortalare col broncio. Altri nomi importanti sono quelli di Elizabeth Hurley, e Sharon Osbourne e tanti altri…….

La cerimonia è stata condivisa anche dai fan, Elton John alla vigilia delle nozze, sul suo profilo Instagram ha dato

L'invitata Victoria sempre col broncio

L’invitata Victoria sempre col broncio

l’opportunità di seguire in diretta l’evento, condividendo non solo le nozze, ma anche i preparativi del grande giorno, postando le foto del giardino nuziale all’alba, la firma delle carte, lo scambio dei voti e il menu a base di funghi e tartufo, con le immancabili rose a centrotavola, tanto amate dagli sposi.
Proprio in questi giorni, dopo l’apertura dell’Inghilterra ai matrimoni gay, anche la Chiesa anglicana ha mosso un importante passo in avanti, infatti l’arcivescovo di Canterbury Justin Welby, massima autorità degli anglicani, ha affermato che è necessario ascoltare tutte le parti su un tema così delicato, ammettendo che non si tratta solo di una questione di sessualità, ma del modo stesso in cui la Chiesa si apre alla gente.